Concorso fotografico IOGUARDOILMARE organizzato dal Comune di Mola di Bari
Concorso fotografico IOGUARDOILMARE organizzato dal Comune di Mola di Bari

LE CATEGORIE

A - UN MARE DI RICORDI

Categoria_A copia 2.jpg
FRAME BLU_edited_edited.png

Storie di vite, illustri e non; scene di famiglia, di uomini e di donne della marineria di Mola di Bari, persone che hanno dedicato la propria vita al mare, alla pesca, al controllo e alla tutela del mare. Tiriamo fuori dagli album e dai cassetti i ricordi più emozionanti, più significativi, quelli che abbiamo a cuore, per riscrivere insieme il passato della città e comprendere meglio la strada da intraprendere per non voltare le spalle al mare e alle tradizioni legate ad esso.

Pesce Illustrazione

B - UN MARE DI VITA

IMG-20220715-WA0002 copia.jpg
FRAME BLU_edited_edited.png

Il mare è un enorme patrimonio di biodiversità. Un ecosistema brulicante di vita, pesci, molluschi, alghe, e tante altre creature della flora e della fauna degne di essere ammirate.

Come il Fratino ed altri uccelli acquatici! Una ricchezza senza eguali, unica e irripetibile grazie alle particolari condizioni meteorologiche di cui gode il Mare Mediterraneo.

Mettiamo in mostra le foto che ritraggono questa ricchezza per farla conoscere meglio, imparare ad apprezzarla e contribuire alla sua difesa dalla minaccia dei cambiamenti climatici in atto.

C - UN MARE DI PAESAGGI

Categoria_C copia.jpg
FRAME BLU_edited_edited.png

Scogli frastagliati o completamente piatti, come piallati; piccole calette di sassolini, rocce a strapiombo o lidi sabbiosi. Quante forme può assumere il paesaggio naturale marino! Per non parlare del litorale cittadino, con la sua teoria di palme al sole a farci ombra nelle mattine d’estate. Il Lungomare, per passeggiare respirando salsedine, con i frangiflutti e le panchine, e i giochi per i bambini e il parapetto dal quale sporgersi e specchiarsi nell’acqua.

Riscopriamo le tracce del passato, anche nei resti archeologici.

Fotografiamo i paesaggi costieri, lì dove il mare incontra la terra.

Prodotti in plastica

D - UN MARE DA SALVARE

1657815927274 copia.jpg
FRAME BLU_edited_edited.png

Rifiuti abbandonati, lanciati in mare o derivanti da attività illecite; buste lasciate sulle coste dopo una giornata al mare; ruderi sgretolati dal vento e dal sale; costruzioni abusive che invadono le coste insinuando un’idea di incuria e di degrado. Panorami insostenibili per una città che punta al turismo come risorsa; immagini di un Pianeta destinato ad essere sepolto dalla plastica e da tutti quei materiali che soffocano la vita, minando la nostra salute. Non giriamo la testa dinanzi allo scempio che l’uomo compie nei confronti del mare ma fotografiamolo per rammentare a tutti che si deve invertire la rotta nella direzione del rispetto della “risorsa mare” e della tutela della biodiviersità..